Home / Sigle suonerie Anime / Cartoni animati / Bem: download sigla / suoneria mp3

Bem: download sigla / suoneria mp3

Bem: download sigla / suoneria mp3
Bem: download sigla / suoneria mp3

Bem: download sigla / suoneria mp3

Genere: Horror

Recensione Bem

Y?kai ningen Bem (??????)
[Daichi Doga 1968]

Buoni: Bem, Bero e Bera.

Stupendo e unico! Tre sinistri personaggi si possono trasformare in mostri bruttissimi, e sono i buoni! Bem, Bera e Bero sono il frutto di una fortuita combinazione chimica.
Infatti nella prima puntata si vede un laboratorio all’interno del quale si trova una boccetta con un liquido all’interno: il laboratorio venne colpito da un fulmine e all’interno della provetta si vide un nucleo che si divise in tre particelle, sempre all’interno del liquido.
Poi la regia stacca e si passa a qualche giorno dopo con i nostri che camminano per le strade…
Bem è un uomo senza pupille che può trasformarsi in esseri bestiali, togliendo dai guai il giovane Bero, il vero protagonista della serie.
Bera è una strega e dà una mano anche lei.
Bem, Bero e Bera sono tre spettri, che vogliono a tutti i costi diventare umani, e nell’ultima puntata morivano in una casa in fiamme, pensando però di rinascere come esseri umani. Tristissimo.

Erano bruttissimi, specie quando si trasformavano, però facevano molta tenerezza.
L’ultima puntata, in dettaglio, si svolge così: un paese è in preda al panico perché tutti gli abitanti sono sotto assedio di esseri terribili (luogo comune di tutte le puntate); ma stavolta la colpa è di una coppia di streghe che rapisce gli abitanti succhiandone la linfa vitale.
Anche Bero cade vittima della coppia: una strega ingloba la testa del bambino nella sua bocca per farlo svenire; Bem e Bera seguono la scena da invisibili, ma decidono di non intervenire per non essere scoperti anche loro.
Una volta giunto nelle segrete, Bero si risveglia e fa amicizia con un bimbo (altro luogo comune), ma presto le streghe si rifanno vive ed il giovane spiritello viene gettato nella fossa dove gli esseri già privati della loro anima giacciono tra sofferenze e terribili gemiti.
Il corpo e l’anima di Bero ora sono due cose diverse (ma entrambe solide, aiuto!!!!) e Bera propone di immettere l’anima del giovane nel corpo del bimbo amico.
Bem non ce la fa’ perché vede quanto amore c’è tra il bimbo e suo nonno.
Poi partono all’attacco, ed il duello finale si svolge sul ponte del fossato dell’antico maniero.
Naturalmente i nostri hanno la meglio, riescono anche a resuscitare Bero, ma ecco che interviene la Polizia, che stanca delle continue chiamate della gente riguardanti le leggende della vecchia casa, decide di bruciarla per riportare la gente con i piedi per terra.
La domanda nasce spontanea: perché, al momento della morte, i tre nostri eroi, circondati dalle fiamme, non si smaterializzano come hanno sempre fatto?
Mah! Potenza dei cartoni giapponesi.

Record assoluto: cartone dalla sigla più sanguinaria.
Nico Fidenco canta “dell’assassino lui fa un macello, lo pesta a sangue con un randello…”.

26 EP, RET4, 1982
Nico Fidenco [Nico Fidenco – Scardelletti, 1982] (prima), originale giapponese (seconda, trasmessa da MTV ed edita dalla Dynamic).

Bem TESTO SIGLA INIZIALE

Titolo: Bem (sigla)

notte bianca di spavento,
notte nera di terrore
acqua pioggia neve e vento…
lampi e tuoni di furore

con un rantolo agghiacciante
l’assassino col coltello
squarta e taglia ad ogni istante…
chiunque incontra nel castello

ma dal mondo dell’orrore
dove il cielo e` sempre nero
piomba il figlio del mistero
piu` veloce del pensiero (del pensiero)

arriva Bem, nemico del mal
che in bocca tien mille pugnal
solo tre dita, due occhi di ghiaccio
sessanta vipere sopra ogni braccio
dell’assassino lui fa un macello
lo pesta a sangue con un randello

notte bianca di spavento,
notte nera di terrore
acqua pioggia neve e vento…
lampi e tuoni di furore

s’ode un passo strascicato
s’ode un colpo di martello
scende a terra l’impiccato…
dove tocca fa un macello

ma dal mondo dell’orrore
dove il cielo e` sempre nero
piomba il figlio del mistero
piu` veloce del pensiero (del pensiero)

arriva Bem, nemico del mal
che in bocca tien mille pugnal
ha squame verdi sopra la pelle
lingue di fiamme sopra le spalle
dell’impiccato lui fa un fagotto
lo pesta a sangue con un cazzotto!

notte bianca di spavento,
notte nera di terrore
acqua pioggia neve e vento…
lampi e tuoni di furore…
lampi e tuoni di furore…
lampi e tuoni di furore…

Bem: download suoneria mp3

Il nostro punteggio
Vota articolo
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.