Home / Sigle suonerie Anime / Cartoni animati / Calendar man: download sigla / suoneria mp3

Calendar man: download sigla / suoneria mp3

Calendar man: download sigla / suoneria mp3
Calendar man: download sigla / suoneria mp3

Calendar man: download sigla / suoneria mp3

Genere: Comico

Time Bokan series: Yattodetaman
[Tatsunoko Productions 1981] Buoni: la principessa Domenica, Tina Ieri, Beppe Domani (Yattodettaman), Abatan Robot, Cosmopavone, Kingstar e Sagittarius (ehm… i robot tra i personaggi?
Sì, perché hanno entrambi vita propria), Arsenio Megrè, Elephant Cameraman e Nando Martellotti.

Nemici: La principessa Lunedì (Mirenjo), il principino Sabato, i due scagnozzi Settembre e Ottobre, il conte Don Giovanni.

Altra serie demenziale con i personaggi in stile ‘Yattaman’.
Su e giù per il tempo alla ricerca del Cosmopavone, un magico uccello trasformista che permette alla donna che lo cattura di diventare Regina.

Il Cosmopavone è ricercato dall’irascibile Principessa Lunedì, e dalla dolce Principessa Domenica, che si fa aiutare da una coppia degli anni ‘80: Beppe Domani e Tina Ieri, fornendo loro un grande robot: Kingstar, che può unirsi a un cavallo meccanico per diventare Sagittarius.
L’eroe Yattodettaman non è altri che Beppe Domani travestito. Kingstar era invocato da un lucchetto che viene aperto da Tina e Yattodettaman con una chiave, insieme ad una specie di formula magica (“Su aprite, segreti e misteri, per vedere nuovi sentieri, Kingstar, solo tu ci puoi salvar!”).

La storia comincia con Lunedì che sogna Sabato seduto sul trono di Calendar; un brusco risveglio, e poi l’ingresso dei suoi assistenti (Don Giovanni non compare ancora).
Ci spostiamo poi nell’appartamento di Arsenio Megrè, il detective, ed il narratore ci spiega chi è lui, ma soprattutto chi sono i suoi due irresistibili assistenti.
Mentre Tina e Beppe sono in soffitta che parlano, ecco che appare Domenica con Abatan Robot che narra tutta la solfa: loro due si sposeranno e daranno vita alla generazione di successori del regno di Calendar.
Si va quindi nel passato alla ricerca del Cosmo Pavone.
Il primo robot ad affrontare King Star ha le sembianze di un giocatore di Baseball.

Il finale: entrambe le squadre approdano finalmente a Calendar, 1000 anni più tardi, e si recano a palazzo reale.
Entrambi si trovano al cospetto del Re, il padre di Domenica, e a sorpresa arriva a far visita il Cosmo Pavone.
Accade che con un colpo di genio Lunedì afferra il volatile mentre il Re sta parlando alle due fazioni.
Ecco che, di fatto, Lunedì e compagnia bella diventano, per diritto, i successori ufficiali.
Durante la cerimonia di incoronazione, il Cosmo Pavone si libera dalla gabbia dove era prigioniero e vola sulla spalla di un mendicante… ovviamente Domenica travestita.
Questa ha un’ultima sua solita visione: un vulcano presto erutterà e sommergerà l’intero regno.
Chi vorrà salvarsi dovrà recarsi sul monte Susa (è in Piemonte, ndr).
Inevitabile la corsa di massa, solo i nuovi sovrani non credono ovviamente alla storia.
Invece è tutto vero, ma si salvano comunque tutti: Lunedì e co. scappano sommersi dall’innalzamento delle acque ma vengono poi salvati da Don Giovanni, che finalmente riesce a baciare Lunedì.
Poi però quest’ultima scappa con i suoi inseparabili compari lasciandolo come al solito con un palmo di naso (grandiosa).
E’ una fine che va tutto a loro merito, perché diventano successori ‘legali’ del regno di Calendar, ed anche quando il Cosmo Pavone li frega per l’ennesima volta celebrando Domenica, questa diventa regno di un mondo che non c’è più.
In un certo senso, si può dire che è l’unica serie TB arrivata in Italia dove finisce meglio per i cattivoni piuttosto che per i buoni (evviva).
Domenica e gli altri invece sono in preda ai fiumi di lava, ma vengono salvati da King Star che chiude il vulcano con un frammento di roccia.
Tina non scopre che Yattodettaman e Beppe sono in realtà la stessa persona, ma si sposeranno, e Megrè in compenso ha sempre saputo dell’esistenza di Domenica in soffitta (la tenevano nascosta per l’affitto).

Ospiti d’onore: il maialino portafortuna (OINK!) e Teru-Teru-Bozu, il pupazzetto che fa cessare i temporali, qui in veste di profeta di sventure per i cattivi.
Simpatici anche gli intermezzi di Nando Martellotti il telecronista e di Elephant Cameraman (del quale si vedono solo le gambe), e imperdibile l’“angolo di Ottobre”, nel quale il corpulento e stupidissimo energumeno fa sfoggio della sua forza bruta, ad esempio rompendo a testate noci di cocco.
Nota: in una puntata viene svelato il mistero del travestimento: in quel momento compare una navetta da cui escono delle dolci fanciulle che gli fanno imparare a suonare il flauto, gli danno un cibo energetico, lo vestono, e gli fanno fare dello sport. Il tutto in una frazione di secondo!
Nota: il casco di Settembre dispone di tre luci: la rossa lampeggia quando dice una bugia, la gialla quando ha un’idea e la verde quando ha paura.
Nota: un episodio si svolge sotto forma di spettacolo teatrale: fra gli spettatori compaiono i protagonisti delle altre Time Bokan series.
Nota: la principessa Lunedì in ogni puntata finisce sempre per mostrare le sue grazie ai telespettatori! Nella puntata teatrale perde anche le mutande!
Record assoluto: è forse l’unico cartone con più scene di nudo mai viste finora!
52 EP, ITA1, 1982
I Cavalieri del Re [Riccardo Zara, 1982]

Calendar man TESTO SIGLA INIZIALE

Titolo: Calendar Man (sigla)

nel futuro regno magico di Calendar Man
ogni giorno sorge illogico a Calendar Man
sta scoppiando una battaglia molto strana
sono in guerra i giorni della settimana

la malvagia e nera Principessa Lunedi’
sempre pronta alla sommossa contro tutti i di’
usurpare vuole il posto di sovrano
a Domenica la Venere del trono

di Calendar, Calendar Man
quanti lunghi viaggi spazio-tempo si fara’
Calendar, Calendar Man
se il buon Yattodettaman ci aiutera’, oh!

Calendar, Calendar Man
a ritrovare il grande simbolo di liberta’
Calendar, Calendar Man
l’amore in tutti ancora regnera’
se il Cosmopavone tornera’

le battaglie spazio-tempo qui a Calendar Man
con frequenti viaggi lampo per i Calendar Man
vincera’ chi portera’ qui nel reame
il magnifico, si sa, Cosmopavone

e’ volato via nel tempo nel futuro chissa’
c’e’ qualcuno che in preistoria se n’e’ andato di gia’
ma il cattivo grigio mese di Settembre
crede di sapere dove si nasconde
ma in effetti dove lui e’ volato via nessuno lo sa

la malvagia e nera Principessa Lunedi’
sempre pronta alla sommossa contro tutti i di’
usurpare vuole il posto di sovrano
a Domenica la Venere del trono

di Calendar, Calendar Man
quanti lunghi viaggi spazio-tempo si fara’
Calendar, Calendar Man
se il buon Yattodettaman ci aiutera’, oh!

Calendar, Calendar Man
a ritrovare il grande simbolo di liberta’
Calendar, Calendar Man
l’amore in tutti ancora regnera’
se il Cosmopavone tornera’

le battaglie spazio-tempo qui a Calendar Man
con frequenti viaggi lampo per i Calendar Man
vincera’ chi portera’ qui nel reame
il magnifico, si sa, Cosmopavone

e’ volato via nel tempo nel futuro chissa’
c’e’ qualcuno che in preistoria se n’e’ andato di gia’
ma il cattivo grigio mese di Settembre
crede di sapere dove si nasconde
ma in effetti dove lui e’ volato via, nessuno lo sa

ma dal passato, dal futuro dove lui sia, ritornera’
a Calendar Man…

Calendar man: download suoneria mp3

Il nostro punteggio
Vota articolo
[Media: 2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *