Home / Sigle suonerie Anime / Cartoni animati / Conan il ragazzo del futuro: download sigla / suoneria mp3

Conan il ragazzo del futuro: download sigla / suoneria mp3

Conan il ragazzo del futuro: download sigla / suoneria mp3
Conan il ragazzo del futuro: download sigla / suoneria mp3

Conan il ragazzo del futuro: download sigla / suoneria mp3

Genere: Avventura

Mirai no sh?nen Conan
[Nippon Animation 1978] Hayao Miyazaki
Buoni: Lana, Conan, Gimsey, il dottor Rao, il capitano Deis (Dyce)
Nemici: Monsley (alla fine si converte), Lepka, Uro

Dopo l’orrore causato dalla guerra e dallo scoppio di letali bombe magnetiche, le acque hanno sommerso gran parte delle terre. Conan è un ragazzo fortissimo figlio di uno degli astronauti che si sono salvati al cataclisma, mentre Lana è la nipote del Dottor Rao, uno degli scienziati responsabili di aver creato l’arma che ha devastato il mondo, col quale comunica telepaticamente.
Quando Lana viene rapita dai militari di Indastria, una delle poche città rimaste, Conan corre in suo aiuto. I militari hanno bisogno del Dr. Rao perché è in grado di riattivare i meccanismi della Grande Torre, che permetteranno di ricavare una grande quantità di energia solare grazie a un satellite posto in orbita. Ma alla fine Indastria sprofonda, e i sopravvissuti ricominciano una nuova vita su un continente riemerso che compare all’orizzonte.

La trama: Luglio 2008. La Terra è quasi distrutta dalla guerra; armi elettromagnetiche hanno causato violentissimi terremoti che hanno provocato l’inabissarsi delle terre emerse, costringendo i pochi sopravvissuti a rifugiarsi su qualche isola. Isola Perduta, 20 anni dopo.
Una ragazzina undicenne, Lana, viene trovata sulla spiaggia da Conan, un ragazzo dalla forza sovrumana che vive assieme a suo nonno, unico altro abitante dell’isola.
Lana è la nipote del dottor Rao e per questo è ricercata da Indastria, un’isola altamente tecnologica che vuole impadronirsi dell’energia solare, di cui il dottor Rao è l’unico esperto rimasto in vita dopo la catastrofe.
Sull’isola giunge anche il Falco, un idrovolante di Indastria sul quale si trova l’ufficiale Monsley, una donna molto decisa e autoritaria incaricata di catturare Lana.
Per difendere quest’ultima il nonno di Conan resta gravemente ferito e muore: per Conan non esistono più motivi per rimanere sull’isola Perduta e decide così di partire per ritrovare Lana. Nel suo viaggio incontra Gimsy, che diventerà suo amico. I due si imbarcano di nascosto sul Barracuda, ma vengono scoperti e costretti a lavorare sulla nave dal capitano Deis. Arrivato ad Indastria, Conan riesce a liberare Lana, che era tenuta prigioniera nella Torre Triangolare.
Rifugiatisi nel sottosuolo, i due fuggitivi vengono comunque catturati da Lepka, capo di Indastria, che vuole impadronirsi dell’energia solare per dominare il mondo. Intanto il capitano Deis, rimproverato dall’alto concilio di Indastria per essersi fatto sfuggire Lana, elude la sorveglianza e rapisce nuovamente Lana, partendo con il Barracuda verso High Harbor, l’isola di origine della ragazza. Intanto anche Conan riesce a liberarsi e a raggiungere Lana nascondendosi a bordo del Falco. Arriva anche una cannoniera, una nave da guerra di Indastria, che attacca il Barracuda. Conan e Lana riescono a fuggire a bordo di una piccola imbarcazione, che viene però distrutta. I due riescono comunque a salvarsi, e vengono soccorsi in mezzo al deserto da Patch, un ingegnere incaricato di recuperare una nave affondata. Questi, con modi apparentemente bruschi, costringe i due ragazzi a lavorare nel suo cantiere. Un incidente costringe Patch a chiedere aiuto telepaticamente a Lana, rivelando così la sua identità: altri non è che il famoso dottor Rao, il nonno di Lana. Traditi da un operaio, il dottore e i due ragazzi fuggono a bordo di una macchina volante, nascosta nel deserto dallo stesso dottore; tale macchina necessita però di alcune riparazioni, pertanto i tre sono costretti a recarsi nuovamente ad Indastria. Sfuggiti ad una trappola di Lepka grazie all’aiuto degli abitanti del sottosuolo, Conan e Lana ripartono per High Harbor, mentre Rao torna ad Indastria per avvertire gli abitanti del pericolo che li aspetta: l’isola è destinata ad affondare a causa di violenti terremoti. Intanto ad High Harbor, riconosciuta nel Barracuda la nave che aveva rapito Lana, un abitante dell’isola fa esplodere una bomba che danneggia seriamente la nave.
Conan, Lana e Gimsy vengono accolti calorosamente dalla gente di High Harbor, e anche l’equipaggio del Barracuda si adatta alla nuova vita.
Un giorno Gimsy, durante una battuta di caccia, uccide un maiale di proprietà di Uro, capo di un gruppo di orfani ribelli che vive sull’altro lato dell’isola. Per evitare guai alla gente del villaggio che li ospitava, Conan e Gimsy si recano di nascosto a parlare con Uro, che assieme alla sorella Tara cerca di convincere Gimsy a restare con loro. Il suo rifiuto indispone Uro, che nella notte, con l’aiuto del capitano Deis, cerca di uccidere i due ragazzi incendiando la loro abitazione. Nel frattempo, però, arriva sull’isola la cannoniera di Indastria: Uro e i suoi cercano di lottare contro i soldati, ma vengono catturati. Uro si accorda con Monsley per aiutarla ad invadere High Harbor, in cambio della promessa di farlo diventare il capo dell’isola. Riesce con l’inganno ad entrare nel villaggio e apre così la strada ai soldati di Indastria; Lana viene catturata ed imprigionata sulla cannoniera. Conan, con l’aiuto di alcuni abitanti del villaggio scampati alla cattura, riesce a piazzare una bomba sulla nave dove Lana era tenuta prigioniera e a liberarla. Monsley costringe gli abitanti del villaggio a riparare il Barracuda, ma Conan, avvertito da una premonizione di Lana, corre ad avvisare i soldati e la gente del villaggio del pericolo imminente: un’onda gigantesca sta per abbattersi sull’isola. Monsley rifiuta di credergli ma l’arrivo dell’onda interrompe le ostilità e tutti cercano di rifugiarsi in cima a una collina (l’opera originale da cui è stato tratto Conan si chiama per l’appunto “L’incredibile Ondata”).
Fortunatamente quest’onda non provoca vittime, e trascina il Barracuda sulla terraferma. I soldati di Indastria si arrendono, e vengono accettati tra gli abitanti dell’isola. Conan decide quindi di tornare a Indastria per riportare indietro il dottor Rao, ma l’unico mezzo di trasporto rimasto è un velivolo usato tempo addietro dallo stesso dottore. Conan chiede a Monsley di aiutarlo pilotando l’aereo: questa resta sorpresa dalla fiducia incondizionata che il ragazzo ripone in lei, e decide di collaborare. Conan, Monsley, Gimsy, Lana e Deis (salito a bordo di nascosto), partono così alla volta di Indastria.
Durante il viaggio incontrano il Falco, ma riescono a seminarlo. Giunti a destinazione, Monsley propone a Conan di dividersi; il ragazzo non pone alcuna obiezione e Monsley, che oramai non ha più alcun dubbio sull’onestà di Conan, decide di seguirlo. Appena atterrati incontrano nuovamente il Falco, così Conan e Monsley ripartono cercando di distrarlo, ma l’aereo viene colpito e i due catturati. Nel frattempo gli altri entrano nel sottosuolo per cercare l’aiuto del dottor Rao. Purtroppo questi è già stato catturato da Lepka, che lo tortura sperando di ottenerne il segreto dell’energia solare. Ma Rao è disposto a parlare solo in cambio della liberazione degli abitanti di Indastria prima dell’imminente catastrofe. Lepka non vuole credergli, interessato solamente a far rivivere il Giganto, un enorme aereo come quelli che anni prima avevano contribuito alla distruzione del mondo.
Monsley intanto cerca di convincere Lepka ad ascoltare il dottor Rao, e per questo viene arrestata come traditrice e condannata a morte. Lepka decide di allagare il sottosuolo, costringendo Lana a consegnarsi spontaneamente, in cambio della falsa promessa di salvare gli abitanti dall’acqua. Intanto Monsley riesce ad ottenere il permesso di vedere Conan un’ultima volta, riuscendo a liberarlo; lei però viene ferita e Conan promette di tornare a liberarla.
Nel sottosuolo ritrova Gimsy e Deis, e scopre che Lana è stata catturata da Lepka. Il livello dell’acqua continua a salire: decidono perciò di nuotare fino all’uscita, e di aprire il portello dalla Torre Triangolare. In questa, Lana scopre con orrore che suo nonno ha perso la vista e l’udito a causa delle torture subite; l’unico mezzo di comunicazione rimasto è la telepatia, ma nonostante le minacce di Lepka, sia Lana che il dottor Rao rifiutano di collaborare. Lepka allora costringe Lana a salire su una stretta piattaforma sospesa nel vuoto, intimandole invano di cedere alle sue richieste. Nel frattempo Conan e gli altri riescono a liberare Monsley e ad impossessarsi del centro di comando.
Conan grida a Lana di guardare in basso: il portello si stava aprendo e la gente ne usciva sana e salva. Ormai la ribellione era cominciata e in breve la gente che prima era tenuta prigioniera prende il controllo della Torre Triangolare.
Lepka però rapisce Lana e cerca di fuggire a bordo della macchina volante. Conan riesce a impedirlo e a portare in salvo Lana, mentre Lepka sembra morire nell’esplosione del velivolo.
Con l’aiuto della telepatia Lana e il dottor Rao riescono a far rivivere l’energia solare ed iniziano i preparativi per l’evacuazione di Indastria; Conan, Gimsy e Deis tornano al cantiere per completare il recupero della nave
affondata. Intanto Lepka, che era riuscito a salvarsi dall’esplosione, con l’aiuto dei suoi uomini riprende il controllo della Torre e ridà energia al Giganto.
Monsley e Lana raggiungono a bordo del Falco Conan e gli altri, e tentano di attaccare il Giganto. L’impresa è inutile ma il capitano e i due ragazzi riescono a salire a bordo dell’aereo e iniziano a provocare più danni che possono; Gimsy e Deis si impadroniscono di una torretta situata sulla coda dell’aereo. Lepka si rende conto che ormai non c’è più nulla da fare, e dopo aver staccato la coda del Giganto, ormai completamente avvolto dalle fiamme, cerca di fuggire a bordo di una piccola navetta. Conan lo raggiunge, e quando Lepka sta per cadere dalla navetta, cerca generosamente di trattenerlo.
Ma l’arrivo dei soldati che tentano di aggrapparsi a Lepka per salvarsi, fa ricadere quest’ultimo sul Giganto, che precipita e affonda nell’oceano. Nonostante non si avessero più notizie di Conan e gli altri, gli abitanti di Indastria decidono di salpare, poco prima che un grande terremoto la facesse affondare per sempre, come aveva previsto il dottor Rao. Nel loro viaggio verso High Harbor ritrovano Deis e Gimsy a bordo della coda del Giganto, ma Lana restava preoccupata per Conan. Su suggerimento del nonno Lana cerca di trovare Conan con la telepatia. La nave inverte la sua rotta e Conan viene così portato in salvo.
A bordo, il dottor Rao chiede al ragazzo di prendersi cura di Lana, e muore in pace. Dopo qualche tempo, il Barracuda è pronto per salpare nuovamente, ed in coincidenza col varo della nave si festeggia anche il matrimonio tra il capitano Deis e Monsley.
Alcuni abitanti dell’isola hanno deciso di stabilirsi sull’isola Perduta, ma al suo posto scoprono che il terremoto che aveva causato la fine di Indastria aveva anche fatto emergere un nuovo continente.
In cima ad una montagna della nuova Terra, però, è ancora visibile il missile che per tanti anni era stato la casa di Conan, lo stesso missile con cui suo nonno ed altre persone avevano cercato di fuggire nello spazio all’epoca della guerra. E che ora, dopo tante avventure, diventava il simbolo di una nuova era.

Nota: la storia è tratta da un romanzo di Alexander Key che si chiama “The incredible tide” (L’incredibile ondata), pubblicata solo di recente in italiano dalla Star Comics. Questo romanzo (la cui citazione appare nella sigla di Conan) è stato negli anni ‘80 un tormentone in quanto gli appassionati di Conan, non riuscivano a trovarlo da nessuna parte né in italiano né in lingua originale, in quanto fuori catalogo da anni. E’ ancora reperibile in rete la traduzione amatoriale fatta da alcuni appassionati prima della riedizione ufficiale.

Nota: nelle intenzioni di Miyazaki, Indastria rappresenterebbe la Russia società militarista come è vista dagli americani, mentre l’isola di Hyarbor gli USA in cui l’ordine sociale è stato abolito. Hayao Miyazaki ha affermato in un’intervista di aver dato vita al personaggio di Conan ispirandosi al proprio figlio. Probabilmente stiamo parlando del ragazzo più fortunato della storia degli anime!
26 EP, RET4, 1982
Georgia Lepore [L. Macchiarella – M. Buzzi, 1982], originale giapponese (per MTV)

Conan il ragazzo del futuro: vedi video sigla

 

Conan il ragazzo del futuro TESTO SIGLA INIZIALE

Conan il ragazzo del futuro: il libro

Titolo: Conan il ragazzo del futuro (sigla iniziale)

C’era una volta una città,
in quell’isola laggiù
C’era una via che passava di là,
proprio dove vivi tu

C’era allegria, c’era felicità,
ma la guerra è una follia
Ma se qualcuno sorride a te,
un domani ancora c’è…

Dai Conan! Tutto deve ricominciare
Dai Conan! Mettici tanto amore, più che puoi
Dai Conan! Ora stringiti forte a Lana
Dai Conan! Bella non c’è nessuna, come lei

Salta i pericoli, vola tra gli alberi, corri insieme a noi
oltre gli ostacoli, per tutti gli uomini liberi
Contro i nemici non perderti, non fermarti mai

Ci sono i buoni, come sei tu,
per un amicizia in più
C’è sempre Lana, vicino a te,
che ti fa sentire un re,

Ci sono i sogni, tutti quelli che fai,
che non moriranno mai
C’è la speranza che d’ora un poi
un futuro avremo noi

Dai Conan! Sulla terra c’è ancora il sole
Dai Conan! Tenero come un fiore, crescerai
Dai Conan! Questo mondo si può salvare
Dai Conan! Tuffati in mezzo al mare e poi vai

Salta i pericoli, vola tra gli alberi, corri corri
oltre gli ostacoli, per tutti gli uomini liberi
Contro i nemici non perderti, non fermarti
Salta i pericoli, vola tra gli alberi, corri corri
oltre gli ostacoli, per tutti gli uomini liberi
Contro i nemici non perderti, non fermarti
Salta i pericoli, vola tra gli alberi, corri corri
oltre gli ostacoli, per tutti gli uomini liberi
Contro i nemici non perderti, non fermarti…

Conan il ragazzo del futuro: download suoneria mp3

Voto
Our Reader ScoreTi è stato utile?
[Media: 3]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *