Home / Sigle suonerie Anime / Cartoni animati / Galaxy Express 999: download sigla / suoneria mp3

Galaxy Express 999: download sigla / suoneria mp3

Galaxy Express 999: download sigla / suoneria mp3
Galaxy Express 999: download sigla / suoneria mp3

Galaxy Express 999: download sigla / suoneria mp3

Genere: Spaziale

Ginga tetsud? 999 (????999)
[Toei Animation 1978] Leiji Matsumoto
Buoni: Maisha (Maeter), Masai (Tetsuro Hoshino)

Nei bassifondi delle metropoli vivono quei poveri che non possono comprarsi un biglietto per il Galaxy Express 999, il treno che trasporta i passeggeri fino a un pianeta ove il corpo in carne e ossa viene sostituito con un involucro meccanico. Uno di questi è l’orfano Masai, che deve vendicare la morte della madre e realizzare il suo ultimo desiderio: diventare immortale. Maisha, una donna misteriosa, lo accompagna nel lungo viaggio, che gli fa incontrare insospettate realtà e stimolanti personaggi (tra cui ‘Capitan Harlock’, e il Capitano Avatar di ‘Starblazers’). Il finale è a sorpresa: Maisha è una replicante, è il clone della regina del pianeta immortale (Promethium). Quest’ultima utilizza a proprio vantaggio l’elargizione dei corpi meccanici, e fa arrestare Masai, che si sente tradito da Maisha: ma lei lo aiuta a fuggire dalla prigione. Masai non ha così realizzato il proprio sogno, ma è più ricco di saggezza e esperienza. Maisha prosegue i suoi viaggi nel cosmo e diventa “lo spirito della gioventù”.

Nota: Leiji Matsumoto affermò: “Il treno non raggiunge la destinazione perché non si possono porre limiti ai sogni”.
Nota: in Italia è apparso anche un film dal titolo “Galaxy Express 999 – Il guerriero”. In realtà, il film non è altro che uno dei quattro OAV che affiancano la serie, “Senshi no y?ni ikareruka”, un’operazione di montaggio di alcuni episodi della serie stessa riuniti in un’unica, lunga storia. Trasmesso il 9 Dic 1984 ore 18.00 su EuroTV.
Nota: il controllore è visto com’è solo una volta, ed è invisibile a parte gli occhi.
Nota: in una delle prime puntate Maisha viene rapita da un gruppo di soldati e sparisce per quasi tutto l’episodio, finché verso la fine Masai non la trova sulle rive di un fiume seminuda. Intorno a lei c’è un gruppo di soldati accasciati con l’aria di chi è morto in preda a convulsioni. Cosa ci fa lei mezza nuda in mezzo a dei soldati e gli stessi, di cosa sono morti? In un’altra puntata in due protagonisti si ritrovano su un pianeta abitato da uno scrittore barbuto e capellone; costui mostra interesse per Maisha e vuole tenerla con sé mostrando evidenti intenzioni. Verso la fine dell’episodio Maisha, viste le insistenza dello scrittore, gli dice che se vuole tenerla con lui dovrà prima vedere una cosa: rimangono soli nella camera di lui e lei incomincia a spogliarsi, poi l’inquadratura sfuma verso l’esterno della camera; dopo pochi secondi si sentono le urla sconvolte dello scrittore, che così rinuncia a tenersi Maisha… quale cosa orribile avrà mai visto??
Nota: ecco la lista dei pianeti visitati, con una descrizione degli stessi:
Marte – (?)
Titano – Satellite di Saturno; l’unica legge che vige è quella della libertà di fare quello che si vuole, con l’unica eccezione di non
invadere la libertà degli altri!
Tomba della gravità – (dist: 30 ly)
Tor?d? – Pianeta di poveri.
Nuruba – Pianeta senza forma e senza tempo. I suoi abitanti, così come il pianeta, sono come delle amebe unicellulari.
Pianeta fossile – (dist: 30.000 ly) Pianeta dalle dimensioni della Terra con annesso satellite grande dalle nove alle dieci volte la Luna. Fu avvolto da una nuvola fossilizzante viaggiante nell’universo causandone la fossilizzazione di tutto ciò che viveva. Predatori spaziali venivano a rubare i fossili degli abitanti per poi rivenderli a caro prezzo su altri pianeti, contrastati però dall’unico superstite (marito di Rigar, anch’essa fossilizzata) che era andato, quale comandante delle forze spaziali, a studiare la nube salvandosi. Un nuovo passaggio della nube però trasformò anche lui in fossile che ora giace accanto a quello della sua amata, su di un pianeta ormai morto.
Pianeti gemelli – Sono due pianeti orbitanti su sé stessi e, grazie ad un’unità di controllo energetico, vengono mantenuti in un’orbita regolare. Sono pianeti completamente meccanicizzati ed altamente avanzati collegati fra loro da una pioggia di polveri che alla luce della stella scintilla dei colori dell’arcobaleno. Gli abitanti sono esclusivamente persone meccaniche che vogliono tornare ad avere di nuovo un corpo umano; i pianeti vennero distrutti in seguito al malfunzionamento dell’unità di controllo collidendo così fra loro.
Pianeta del Cavaliere Nero – E’ situato all’interno di una nube nera in cui neanche la luce può passare. Il Cavaliere Nero aveva venduto il suo corpo meccanico, sostituendolo con uno più scadente, per comprare il pianeta, da cui il nome. Ora è morto.
4D3 – Pianeta vicino a quello del Cavaliere Nero ricoperto completamente d’acqua. Il pianeta all’interno della massa d’acqua è uguale alla Terra come era alle sue origini (tra il pianeta e l’acqua che la circonda c’è uno strato d’aria!): la Natura qui è invece rispettata…
Pianeta delle lucciole – E’ un pianeta in cui, nonostante la sua luna abbia le fasi (!), resta sempre avvolto dalla notte (!! il pianeta intendo) e risplende grazie agli abitanti il cui corpo luccica al buio. In questo mondo altamente sviluppato il divario fra la gente povera, che brilla a tratti, e quella ricca, che fa luce letteralmente e a causa di questo è molto presuntuosa, è altissimo.
Pianeta della pioggia – Ricoperto da grigie nubi, piove incessantemente da milioni di anni e i suoi abitanti non conoscono la luce del sole. Stranamente la pioggia cade ancora prima di entrare nell’atmosfera verso un improbabile basso. Il pianeta non viene sommerso dall’acqua poiché la sua superficie è porosa e tutta l’acqua viene quindi assorbita (! Viene da chiedersi da dove proviene tutta l’acqua e soprattutto dove va a finire: il pianeta è tutto sommato piccolino…). Una parte del pianeta è coperta da una palude di fango in cui, dentro a bolle d’aria che restano sommerse nel fango, vivono gli abitanti più poveri il cui corpo, pur avendo sembianze umane, è composto di fango che si sbriciola se esposto troppo a lungo all’aria. Nota: gli abitanti tentano, inutilmente, di prosciugare la palude per costruirvi case aspirandone il fango e scaricandolo da un’altra parte…! dove??
Pianeta del pentimento – Accoglie i viaggiatori con il suono delle campane, udibili già nello spazio ma non una volta arrivati sul pianeta. E’ un pianeta in cui regna l’ipocrisia poiché i suoi abitanti vogliono mantenere la fama di un pianeta di persone oneste quando questo non è vero. Per questo non disdegnano di cancellare la memoria o di uccidere le persone che vengono a conoscenza del loro segreto.
Pianeta della memoria – E’ un pianeta arancione a bande chiare in cui le città sono ancora quelle costruite durante la colonizzazione dello spazio (modello western del 1600). “… su questo pianeta vengono solo le persone senza futuro. Arrivano qui stanche, distrutte, incapaci di avere speranze, di ampliare le proprie esperienze e di aprirsi alla vita. […] E’ un pianeta triste. Ci vivono persone senza speranza, che non sanno rinnovarsi. Sul pianeta della memoria ogni persona continua a ripercorrere in eterno la strada prescelta, ma non sempre ce la fa a resistere, anche se un tempo ci ha creduto ciecamente.” – Maisha. Unica avvertenza: non si deve mai guardare gli abitanti negli occhi altrimenti si viene presi dallo sconforto e dalla malinconia. Il pianeta è sito in una galassia tipo SBd.
Barer? – Un pianeta ‘al contrario’ in cui sulla superficie ci sono dei buchi per poter entrare nell’interno cavo. Gli abitanti vivono sulla superficie interna del pianeta dove la gravità è simile a quella della Terra, ma appena si spicca un salto, ci si può librare in aria come in assenza di peso! Un particolare: le mucche e in genere gli animali da cortile (da morire dal ridere la chioccia con i pulcini) sono praticamente rotondi poiché abituati all’assenza di peso.
Tomba delle foglie morte – Sito vicino a Barer? e a una galassia di tipo Sc poco distante. Un tempo il pianeta era ricco di foreste ma in seguito alla sua disintegrazione rimasero solamente le foglie secche dei suoi alberi che si sono distribuiti lungo tutta la precedente orbita del pianeta. Curiosità: i corpi meccanici sono rivestiti di radica e le foglie sono così fitte che il Galaxy Express 999 ci può atterrare sopra… sprofondando per qualche metro. La stella attorno cui ruotava il pianeta non esiste! dove sarà andata a finire?
Gioiello – Pianeta di pirati completamente ricoperto di sabbia. Nota: dallo spazio si può notare, disegnato sulla superficie con sabbia più chiara, il Jolly Roger!
Pianeta ostile – (?!) A dire il vero è mezzo pianeta… Sito vicino a due galassie, una ‘giovane’ Sc e una ‘vecchia’ Sb, un tempo il pianeta era popolato da esseri umani divisi dalle due differenti linee di pensiero: una naturalista e una scientifica. Un giorno, non trovando accordo fra di loro, gli scienziati decisero di dividere letteralmente il pianeta in due; guarda caso gli scientisti occupavano esattamente metà pianeta. Dopo aver diviso il pianeta (il nucleo è solido, un pianeta morto praticamente!) con un laser, si sono separati dai naturalisti per mezzo di razzi che hanno portato la metà scientista del pianeta fuori dall’orbita originaria. Non si sa bene per quale motivo ma una metà è esplosa all’istante. L’altra durò un po’ di più, ma fino a quando l’eruzione di un vulcano (ma non c’era un nucleo solido?) fece esplodere anche l’ultima metà. Gli abitanti rimasti erano intanto regrediti a esseri, nel vero senso della parola, delle caverne.
Mare – Ne rimangono solo i resti dopo che fu distrutto dal pianeta della Dimensione Traversa prendendone il posto.
Pianeta della Dimensione Traversa – E’ un pianeta che vaga nello spazio comandato dalla regina che ivi regnava. Il suo scopo era quello di distruggere gli altri pianeti per capriccio. Dopo aver disintegrato il pianeta Mare ne prese il posto in seguito all’esplosione del centro di controllo che ne controllava la traiettoria.
Mastron – Completamente industrializzato; le persone sono ossessionate dal produrre sempre e qualsiasi cosa.
Pianeta della canzone – Completamente desertico con alte vette e sottili di roccia rossa. E’ costellato inoltre di molti crateri dovuti agli impatti meteorici. Nota: il nome del pianeta non ha nulla a che vedere con esso.
Pianeta della neve – Uno di una serie di cinque pianeti consecutivi che rimangono su di un’orbita stabile grazie alla loro elevata
velocità di rivoluzione (? – Un giorno dura 8 ore e 10 minuti). Lo spazio che circonda il pianeta è composto in maggior parte da acqua e quanto la temperatura scende si solidifica in neve o ghiaccio cadendo sulla superficie del pianeta. Nota: la neve al di fuori dell’atmosfera segue le linee di forza del pianeta. Le città sono completamente costruite con ghiaccio sotto la superficie del pianeta per non venire sommerse dalla neve che cade continuamente.
Pianeta del colpo di calore – Pianeta molto caldo ricco di flora e fauna ma senza la presenza umana.
Pianeta di Sakezan – Ricoperto per la maggior parte da foreste i suoi abitanti sono Sakezan e Lisa (… un po’ come Tarzan e Jane) e delle scimmie a cui hanno insegnato a dire la parola ‘sake’ e a bere solamente quello. Curiosità: il sake è viola.
Pianeta fantasma – Il pianeta Filament dopo essere esploso diede luogo ad un addensamento di polvere con al centro un pianeta fantasma, una sorta di pianeta formato di energia che può apparire e sparire, circondato da delle scariche elettriche. Gli abitanti del pianeta sono fantasmi. Vicino vi è il pianeta di Silver Valley.
Pianeta della rabbia violenta – (!! – dist: circa 2.250.000.000 ly) Circondato da un’atmosfera irregolare e rossa è posto vicino a due galassie E7 inclinate di 50, 60 gradi.
Pianeta morsicato – Un tempo si chiamava pianeta della dolcezza poiché il suo terreno è dolce come una meringa. In seguito alla vendita di parte del pianeta, ora si presenta come una mela mangiata, sulla superficie, dai vermi.
Uratores – Circondato, e alle volte sommerso, da viti. Gli abitanti producono solo quello e costituisce la maggior fonte di guadagno con l’esportazione.
Pianeta dorato – Come il pianeta delle lucciole, ma stavolta ogni cosa, persino le persone, sono ricoperte d’oro. Distrutto il computer centrale ogni cosa tornò come prima e ora niente è più placcato d’oro.
Colonia fantasma – Il pianeta artificiale ricoperto da una cupola trasparente per non far sfuggire l’atmosfera; ora è distrutto.
Pianeta della casa di Mee – Pianeta fantasma che appare e scompare in una regione ancora sconosciuta dominata da polveri intergalattiche (ha due anelli perpendicolari fra loro!!!!). Dallo spazio il pianeta è simile a Marte e ai suoi canali. Vi abita Mee, lo spirito di una gatta morta per salvare il suo padrone, ora trasformata in una ragazza. Ella viaggia per l’universo alla ricerca degli spiriti di quegli animali che in vita hanno voluto bene ai loro padroni e li porta su questo pianeta bellissimo e ricoperto di fiori.
Pianeta del vecchio codardo – Unico abitante è Deru Mukade, tiranno che uccise tutti i suoi sudditi. Il pianeta è esploso.
Pianeta della nebbia (pianeta prigione) – E’ formato dall’unione (!!) di due pianeti che si solidificarono ancora prima di unirsi completamente (!!!!). Gli abitanti sono considerati i più belli di tutto l’universo ma sono, come i cristalli, i più fragili (centinaia di volte più di un uomo). Ha due lune ed è posto in una regione densa di materia oscura.
Pianeta delle abitazioni circolari – Non è un pianeta vero e proprio ma un agglomerato di case globulari orbitanti fra loro comandate da un computer centrale.
Rimembranza – Uguale a Giove, ma abitato.
Pianeta delle cime tempestose – (stazione di Arashigaoka) Un pianeta in cui la vegetazione non cresce a causa del forte vento che spira di continuo. Le case sono piegate dalla forza del vento.
Pianeta inaridito – Come dice il nome questo pianeta è sterile e non vi cresce filo d’erba. Gli alberi che ci sono sono completamente spogli.
El Alamein – Inaridito e senza vita a causa di una guerra che continua tuttora tra le macchine.
Pianeta del futuro – E’ un pianeta in cui ognuno è felice di quello che ha e lo dona senza indugi agli altri. Ha tre lune.
Colpo di fucile – Ricoperto per lo più di deserti, vive soprattutto di turismo e la sua attrazione principale è la guerra: i soldati vengono scelti tra i migliori sui pianeti Gomez e Invelt (?) e vengono costretti a combattere. Curiosità: ha tre soli!!
Tomba del mammuth – Prima di giungere ad esso c’è un tunnel (NELLO SPAZIO??????) formato da sfere (!!!) di un metallo sconosciuto.
Pianeta madre (Artemis) – E’ un organismo vivente, grosso quanto un asteroide, simile ad una cellula vegetale. Ha colore celestino e la sua superficie è gelatinosa; al suo interno vi sono dei piccoli globuli luminosi. E’ stato distrutto ma le cellule figlie sono ancora vive.
Pianeta specchio – Nulla di particolare, ci si trova davanti al proprio alter ego (che ha vissuto pure esperienze simili).
Pianeta dell’estate senza fine – Come dice il nome è sempre Estate. Il pianeta è popolato da uomini-insetto. Curiosità: non esiste vita animale poiché, per vivere, essi si cibano di grasso animale.
Pianeta dei dinosauri – L’unica particolarità, a parte i dinosauri, è che mediante un apparecchio è possibile comunicare con loro. Gli uomini primitivi hanno la coda… mentre le donne no!
Pianeta del rumore di passi – In seguito alla caduta di un meteorite tutti i morti del pianeta si sono risvegliati e di notte vagano senza meta per impossessarsi dei corpi degli uomini ancora in vita. Ha una luna giallo-rossastra.
Specchio della pigrizia – Grottesco. Gli abitanti ingrassano a dismisura (più della casa in cui vivono!) a causa delle macchine che svolgono per loro tutto il lavoro. E’ vicino ad una galassia Sc.
Pianeta del domani – Questo pianeta è come era la Terra nel XXº secolo, e per non rovinarlo, è stato scelto di non rivelare ai suoi abitanti l’esistenza delle ferrovie galattiche. Ha una luna rossa.
Pianeta senza notte – Esiste un lago, visibile perfettamente dallo spazio e in cui si vedono le stelle che ivi si rispecchiano (!! poi si scopre che non è più grande di uno sputo…), dentro il quale vive un drago. Ha due piccole lune, ma la particolarità più grande è l’assenza della notte (!!!). In pratica, quando cala il buio (?), non si sa per quale motivo, il pianeta resta ancora fiocamente illuminato.
Pianeta del buio pesto – Un pianeta solitario che vaga nello spazio. I suoi abitanti hanno occhi grandi per abituarsi all’oscurità, ma quando fu messo in orbita un sole artificiale il 99.9% della popolazione morì a causa della intensa radiazione.
Pianeta del silenzio – Un decreto emanato da un dittatore impone il silenzio, pena la morte. Curiosità: sono stati contati oltre 27 tra pianeti e/o satelliti ben visibili dal pianeta.
Pianeta dei funerali – Visto che i suoi abitanti sono immortali (non hanno corpi meccanici) e sono stati affascinati dalla morte, per passare il tempo, organizzano uccisioni e funerali sul momento e sempre. Il pianeta è costellato di chiese e perennemente coperto dalla nebbia.
Asteroide 607 – Famoso per i suoi ospedali e le sue cure in grado di guarire qualsiasi malattia. Sito in una regione di asteroidi, da citare il vicino asteroide 33 e due pianetini. Domanda: come farà l’aria a non sfuggire dal piccolo asteroide? o meglio, di cosa è fatto visto che la gravità sembra essere uguale a quella terrestre? piombo? platino?
Curiosità – Pianeta meccanico con un’insanabile curiosità per gli esseri viventi. Ha due lune da lui comandate ed ha una specie di pupilla rossa formata da milioni di piccoli occhi rossi esagonali. Si è autodistrutto poiché altri hanno scoperto com’era fatto dentro, e ha provato vergogna!
Pianeta dei fiori – Pure lo spazio attorno al pianeta è pieno di fiori, finché un incendio doloso, poiché velenosi, non li bruciò tutti.
Kilimangiaro – Asteroide vicino alla nebulosa Africa (!) che gli orbita attorno (?) assieme a centinaia di altri asteroidi ancora in buona parte inesplorati. Valgono le stesse considerazioni di Asteroide 607; in più qui nevica anche.
Pianeta arido – Il nome dice tutto. Nonostante questo alcuni pionieri cercano di rendere fruttifico il suolo arido (mangiando cosa nel frattempo?). Curiosità: lo spazio attorno a l pianeta è costellato di centinaia di nebulose in miniatura con pianeti altrettanto piccoli.
Pianeta dei mendicanti – Non serve neanche la descrizione, il nome del pianeta lo fa da sé.
Mondo sommerso – Gli autoctoni sono degli indiani con la capacità di respirare sott’acqua, ma non fuori. La struttura del loro corpo è umana!
Lago piovoso – Altro pianeta della pioggia. Questo però è un po’ più realistico: l’acqua forma letteralmente dei laghi (solo?) le cui onde possono travolgere e distruggere un’intera città. In un faro, sormontato da una luce fredda di colore blu (ed inestinguibile), vive una strega che si nutre della fiamma della vita, sopra citata. Essa le permette di vivere per sempre, mantenendo così la sua bellezza e la sua giovinezza. Il pianeta è esploso quando saltò in aria il faro (!?).
Fusione pesante – Principale snodo ferroviario della galassia di Andromeda. Le condizioni in cui vivono gli abitanti sono in tutto e per tutto uguali ai coloni del Far West.
Sogno di farfalla – Il pianeta è contornato da polveri la cui disposizione assomiglia alle ali di una farfalla. Gli abitanti, casualmente, hanno pure loro ali da farfalla e la loro vita si svolge in un arco di due stagioni: Primavera ed Estate. Disprezzano chi non ha le ali e si preoccupano solo di loro stessi e di chi, come loro, ha le ali.
1, 2, 3, 4, 5 – Serie di pianeti di cui il 5, esplodendo, distrusse l’1 e il 4. La composizione dell’atmosfera di 3 è in grado di far regredire l’uomo allo stato di scimmia. Del 2 non se ne sa niente.
Elefante – Ha due asteroidi come satelliti ed è completamente ricoperto dalla jungla. Vi vive un elefante gigantesco con un occhio solo e dalle zanne d’oro.
Pianeta dell’amore intenso – La sola atmosfera provoca, in chi la respira, una intensa emozione d’amore.
Pianeta degli abbandonati – Qui vale la stessa considerazione fatta per il pianeta dei mendicanti illustrato sopra.
Pianeta dimenticato – Ha un’orbita fortemente ellittica e questo fa sì che abbia estati molto calde ed inverni molto rigidi. Per questo motivo una parte della popolazione decise di rifugiarsi in mare mentre la restante, governata da un dittatore, si esercita ogni giorno, sparando qua e là a caso, per poter un giorno, quando il tempo diventerà mite (una rivoluzione sono circa 200 anni), di distruggere la razza fuggita. La loro città sottomarina fu distrutta da dei missili prima che potessero risorgere. Domanda: se si poteva distruggere la città con quattro soli missili, a cosa servono allora tutte le prove militari per difendersi dalla improbabile invasione? Perché poi non farlo prima?
Pianeta del destino – Vicino ad esso ruotava un altro pianeta il quale esplose per causa ignote. La sua popolazione si è trasferita quindi in questo pianeta e, strano a dirsi, la loro tecnologia è di poco superiore a quella degli uomini delle caverne. Domanda: come avranno mai fatto a fuggire dal loro pianeta natale in questo stato?
Pianeta della neve perenne – Situato nella nebulosa di Andromeda è completamente ricoperto dalla neve. In esso vivono delle ragazze di ghiaccio – come dei corpi meccanici ma… di ghiaccio.
Pianeta degli impiccati – Identico al Far West.
Arcobaleno – Simile a Saturno per gli anelli colorati causati, inspiegabilmente, dall’esplosione di bombe atomiche che hanno fatto sollevare dal pianeta le rocce che costituiscono l’anello. Domanda: come faranno a riflettere tanto la luce da far in modo che assuma i colori dell’arcobaleno? Gli abitanti sono stati costretti a rifugiarsi in città sottomarine, tutte distrutte dai terremoti.
Pianeta degli insetti – Popolato interamente di insetti, anche a forma di uomo (verdi e piccoli), i quali stanno scomparendo poiché gli uomini li usano come cibo e ne distruggono l’habitat.
Y? Ya Ball – Come la Terra, ma in miniatura.
Fuima – I gatti sono in grado di camminare a mezz’aria.
Pianeta del popolo sconosciuto – Distrutto dal sole che è giunto al termine della sua vita.
Pianeta della città senza fondo – I grattacieli di questa città sono talmente alti che non si riesce a vederne il fondo.
Lu zone – Ricoperto dai rifiuti. Curiosità: per arrivare al pianeta si deve entrare in un tunnel lunghissimo e tortuosissimo.
Pianeta dei cattura-sogni – La vita ed il lavoro delle persone vengono scelte. Chi non esegue bene quello che gli è stato assegnato viene giustiziato.
Pianeta della ribellione delle regine – Abitato da insetti che col passare del tempo sono mutati in uomini. Si dividono in tre categorie, con le rispettive regine in lotta (ne rimarrà soltanto una!!!): api, vespe e calabroni.
Pianeta di Alì Babà – Basta leggere le Mille e una notte… Ha una luna, ha una accelerazione di gravità maggiore di quella terrestre ed è simile a Giove. Gli abitanti sono stati sterminati da uccelli mangia-uomini.
Leggenda – Abitato da uomini meccanici tra cui pervade l’ozio e la pigrizia.
Pianeta dei Cavalieri del monte Fuji – Anche durante le guerre tipo 1° Guerra Mondiale vengono rispettate le regole dalla cavalleria, tra i soli nobili però.
Pianeta fantasma – Popolato di strani esseri di forma stellare a sei lobi. Identici sono gli esseri meccanici che costruiscono. Il pianeta è morto di vita vegetale ed è sito in una zona in cui si fonde il tempo ed in cui è possibile viaggiarci attraverso.
Pianeta dei pipistrelli – Come la Terra: gli uomini meccanici trattano con disprezzo gli umani.
Maccherone – Pianeta completamente meccanico a forma di maccherone; prima che esplose rimanendo un piccolo satellite sferico, il nucleo e il computer principale che controlla gli abitanti, macchine anch’essi.
Promethium – Pianeta interamente meccanico e i cui abitanti concorrono attivamente alla sua struttura e al progetto di conquistare l’intero Universo. E’ sito vicino ad un buco nero in cui cadrà distruggendosi. E’ qui che Maisha porta Masai che vuole un corpo meccanico.
Record assoluto: il Galaxy Express visita in totale 87 pianeti, sparsi sui 2.25 miliardi di anni luce della distanza tra la Terra e la galassia di Andromeda, più un numero imprecisato di anni luce per attraversare al più metà galassia (con un raggio stimato di 180 mila anni luce). Nel compiere il tragitto il treno non impiega più di 5 anni, per cui risulta il treno più veloce mai costruito, riuscendo a superare la transcurvatura. Tuttavia il sistema di propulsione, come si evince dal cartone, non usufruisce di un motore a curvatura (vedi ‘Gira il mondo principessa stellare’).
Record assoluto: la serie vanta forse il maggior numero di varianti dei nomi dei personaggi. La bionda protagonista è chiamata nei seguenti modi: Metei, Meteei, Matel, Mater, Maetel, Maeter e infine Maisha. Il pirata spaziale Emeralda è anche Esmeralda, Emeraldas ed Emeraldus. Tetsuro è diventato poi Masai. E ci sono ancora altri casi. Navigando su internet oppure vedendo le versioni straniere ed originali si può appurare questa incoerenza di traduzioni.

113 EP, RAI2, Feb 1982 ore 16.15
Oliver Onions: “Galaxy” (la stessa sigla è presente nei titoli di coda del film “Bomber” con Bud Spencer, col titolo “Fantasy” e cantata in inglese) [C. De Natale – Guido e Maurizio De Angelis, 1982]

Galaxy Express 999: vedi video sigla

Galaxy Express 999 – 5 DVD

Galaxy Express 999 TESTO SIGLA INIZIALE

Galaxy, Galaxy
Galaxy, Galaxy…

corre il treno corre nella notte va
e volera’ nel blu fra luna e stelle
un ragazzo coraggioso partira’
e trovera’ la verita’
e vincera’
e vincera’

Galaxy, solo Galaxy
ti fara’ vedere l’universo Galaxy
solo Galaxy, sempre Galaxy
come un sogno questo treno viaggera’
e solo Galaxy, sempre Galaxy
nella notte vola e va

Galaxy, Galaxy
Galaxy, Galaxy…

il futuro e’ la’ che aspetta solo te
l’eternita’ sara’ per tutti noi
quel ragazzo coraggioso e’ gia’ un eroe
e vincera’, si’ vincera’
adesso va
adesso va

Galaxy, solo Galaxy
ti fara’ vedere l’universo Galaxy
solo Galaxy, sempre Galaxy
come un sogno questo treno viaggera’
e solo Galaxy, sempre Galaxy
nella notte vola e va

Galaxy, solo Galaxy
ti fara’ vedere l’universo Galaxy
solo Galaxy, sempre Galaxy
come un sogno questo treno viaggera’
e solo Galaxy, sempre Galaxy
nella notte vola e va

Galaxy, solo Galaxy
ti fara’ vedere l’universo Galaxy
solo Galaxy, sempre Galaxy
come un sogno questo treno viaggera’
e solo Galaxy, sempre Galaxy
nella notte vola e va

Galaxy, solo Galaxy
ti fara’ vedere l’universo ….

Galaxy Express 999: download suoneria mp3

Voto
Our Reader ScoreTi è stato utile?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *