Home / Sigle suonerie Anime / Cartoni animati / Yu-Gi-Oh!: download sigla / suoneria mp3

Yu-Gi-Oh!: download sigla / suoneria mp3

Yu-Gi-Oh!: download sigla / suoneria mp3Yu-Gi-Oh!: download sigla / suoneria mp3

Genere: Combattimento.

Yu-Gi-Oh!
Y?gi-oh!
Buoni: Yugi (Y?gi)
Combattimento.
Terza serie: ‘Yu-Gi-Oh! 3’.
ITA1, 1 Set 2003

Yu-Gi-Oh! 3

Buoni: Yugi (Y?gi)
Combattimento. Il viaggio verso l’isola Kaibacorp, dove si devono tenere le ultime fasi del torneo della città dei duelli, viene interrotto bruscamente quando l’aeromezzo su cui viaggiano i finalisti e i loro amici viene “dirottato” a distanza e risucchiato all’interno di un enorme sommergibile. Da qui Yugi & Co vengono catapultati in un vero e proprio mondo virtuale controllato da Noah, un bambino la cui storia è avvolta nel mistero ma le cui intenzioni appaiono subito bellicose.
Noah ha stretto un’alleanza con i cinque ex-dirigenti della Kaiba corporation che un tempo Seto Kaiba intrappolò in un programma virtuale. Noah promette loro che se riusciranno a battere i nostri amici a duel monsters, potranno impossessarsi del corpo dei perdenti per fuggire dal mondo virtuale e ritornare nella realtà. I cinque infatti ci appaiono come immagini virtuali e hanno bisogno di un corpo per fuggire dal ciber- spazio in cui sono rinchiusi. Gli ex dirigenti affrontano uno alla volta i nuovi “ospiti” ma senza grandi risultati. Solo Tristan perde e la sua mente viene trasferita in un robot-scimmia mentre il suo corpo finisce in un luogo imprecisato in attesa di essere “prelevato”.
Deluso dai fallimenti dei suoi “assistenti”, Noah li congeda e decide di affrontare personalmente Kaiba svelandogli il suo segreto. Noah è figlio di Gozaburo, il patrigno di Kaiba e Mokuba, nonché fondatore della Kaiba corporation. In seguito a un incidente il padre collegò la mente del figlio, rimasto in coma, a un enorme computer che proietta l’immagine virtuale di Noah all’interno del mondo cibernetico. In questo stato, Noah non poteva ereditare l’impero del padre il quale sembrava invece puntare sul figlio adottivo, Seto Kaiba. Con gli anni il bambino cova un’enorme rabbia per il torto subìto e si ripromette di vendicarsi: ecco perché ha “prelevato” Kaiba e gli altri finalisti, per dimostrare di essere migliore del fratellastro e rivendicare la presidenza della Kaiba corporation.
Noah sfida quindi il fratellastro a duello. Per salvare Mokuba, Kaiba rinuncia ad attaccare Noah il quale trasforma sia lui che il fratellino in statue di pietra. Yugi interviene sfidando a duello il bambino che, mano a mano, “pietrifica” tutti gli amici di Yugi. Questi si aggiudica la vittoria e i ragazzi riacquistano le loro normali sembianze. Noah sembra ormai rassegnato e comincia a capire di aver sbagliato. Improvvisamente però appare il volto di Gozaburo che informa di aver digitalizzato la propria mente nel mondo virtuale, per vendicare il torto subìto da parte di Kaiba, ovvero l’essere stato cacciato dalla Kaiba corporation. Ma non è tutto, Gozaburo intende imprigionare l’intera umanità nel ciber spazio per diventare il primo sovrano cibernetico della storia!
Nel frattempo Noah ha programmato un satellite affinchè distrugga il mondo virtuale e coloro che vi si trovano, ma poi si pente e aiuta i ragazzi a fuggire. I ragazzi, saliti a bordo del loro aeromezzo, assistono alla distruzione del ciberspazio domandandosi se rivedranno mai il piccolo Noah. Riprende così il viaggio verso l’isola Kaibacorp. Giunti a destinazione, hanno inizio le semifinali in cima alla torre dei duelli. Il primo duello vede impegnati in campo Joey contro Marik, o meglio, contro il lato cattivo di Marik che ormai ha avuto il sopravvento e che vuole a tutti i costi giungere in finale per battere Yugi e impossessarsi dei poteri del faraone. Nonostante un’incredibile tenacia e una grande forza di resistenza, Joey perde e cade a terra privo di sensi: la sua mente sprofonda nel regno delle ombre.
Nel secondo duello Yugi affronta Kaiba in una lotta piena di colpi di scena e momenti di grandissima difficoltà. Yugi è sul baratro della sconfitta, ma il sostegno dei suoi amici e la fiducia nel cuore delle carte gli permettono di rimontare e aggiudicarsi l’incontro. La finale si disputerà tra Marik e Yugi. Nel frattempo Joey si risveglia quasi miracolosamente dal mondo delle ombre. Yugi sa benissimo che la posta in gioco delle finali è molto più alta del titolo di miglior duellante del mondo: è uno scontro tra il bene e il male. Il lato malvagio di Marik, infatti, intende vincere per ottenere dei poteri illimitati con cui soggiogare l’umanità. La sorte del mondo dipende dall’esito del duello, un duello che accadde anche cinquemila anni fa quando il faraone (yugi) affrontò e neutralizzò
le forze del male. Yugi spronato da Ishizu, sa anche di dover salvare il vero Marik dalle ombre che lo attanagliano. L’avversario si rivela potentissimo e man mano che passa il tempo, soffoca sempre di più il Marik buono che è ormai a un passo dal baratro del regno delle ombre. Seppure debolissimo, il vero Marik emerge il tempo necessario per invitare Yugi a sferrare l’attacco finale. Così succede. Il lato oscuro di Marik scompare per sempre e il ragazzo torna ad essere com’era un tempo, prima che il seme del male germogliasse nel suo animo.
Tutti coloro che erano stati imprigionati nel regno delle ombre si risvegliano sani e salvi. Con la vittoria, Yugi ottiene tutte e tre le carte delle divinità egizie e la barra del millennio. Avendo già la collana e il puzzle del millennio, Ishizu lo invita a decifrare, col tempo, gli antichi geroglifici grazie ai quali potrà accedere agli immensi poteri del faraone e riacquistare così i ricordi del suo passato. Il torneo della città dei duelli si è dunque concluso. Kaiba e Mokuba affermano di voler aprire una catena di parchi dei divertimenti. In quanto a Yugi e ai suoi amici, riprendono la loro vita di sempre in attesa di ciò che il futuro ha in serbo per loro. In particolare Yugi sa che il suo destino non si è ancora compiuto ma, proprio come i suoi compagni, esce dal torneo più forte di prima: il valore dell’amicizia e la fiducia nel cuore delle carte lo aiuteranno ad affrontare gli ostacoli del domani.
Prima serie: ‘Yu-Gi-Oh!’.
ITA1, 30 Ago 2003, ore 13.40

Yu-Gi-Oh! Capsule monster

Combattimento.
ITA1

Yu-Gi-Oh! GX

Combattimento.
ITA1, 22 Mag 2006 ore 13.40

Yu-Gi-Oh!: vedi video sigla

 

Yu-Gi-Oh!

Yu-Gi-Oh! TESTO SIGLA INIZIALE

Giorgio Vanni
Alessandra Valeri Manera / Max Longhi, Giorgio Vanni

Move!!!

YU-GI-OH! YU-GI-OH! That’s your name.

YU-GI-OH! YU-GI-OH! Play the game.

YU-GI-OH! YU-GI-OH! Keep going!!!

Tu giochi già

a Duel Monsters

e lotti fra due misteriose realtà.

So Yu-Gi-Oh you’re gonna play the game.

Play the game!!!

Se vincerai

sarai il più forte,

se perderai

nell’ombra resterai.

You’re born to play,

just find the way

to achive your fame!!!

Gioca la partita,

vinci la fatica,

questa è la tua vita,

Yu-Gi-Oh.

Cerca nel tuo cuore la risposta

senza sosta

Yu-Gi-Oh!!!

Yu-Gi-Oh! Yu-Gi-Oh!

Vivi in un presente

magico e avvincente,

super sorprendente

Yu-Gi-Oh.

Entri in un passato

mozzafiato

che tu hai risvegliato adesso

Yu-Gi-Oh!

YU-GI-OH! YU-GI-OH! That’s your name.

YU-GI-OH! YU-GI-OH! Play the game.

YU-GI-OH! YU-GI-OH! Keep going!!!

Se vincerai

sarai il più forte,

se perderai

nell’ombra resterai.

You’re born to play,

just find the way

to achive your fame!!!

Gioca la partita,

vinci la fatica,

questa è la tua vita,

Yu-Gi-Oh.

Cerca nel tuo cuore la risposta

senza sosta

Yu-Gi-Oh!!!

Yu-Gi-Oh! Yu-Gi-Oh!

Vivi in un presente

magico e avvincente,

super sorprendente

Yu-Gi-Oh.

Entri in un passato

mozzafiato

che tu hai risvegliato adesso

Yu-Gi-Oh!

…………

Yu-Gi-Oh! Yu-Gi-Oh!

Gioca la partita,

vinci la fatica,

questa è la tua vita,

Yu-Gi-Oh.

Entri in un passato

mozzafiato

che tu hai risvegliato adesso

Yu-Gi-Oh!

YU-GI-OH! YU-GI-OH! That’s your name.

YU-GI-OH! YU-GI-OH! Play the game.

YU-GI-OH! YU-GI-OH! It’s you’re move!!!

DOWNLOAD SIGLA Yu-Gi-Oh!

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *